mercoledì 23 aprile 2008

È STATO BELLO MENTRE HA DURATO... XD

So che, se qualcuno per caso arriva al mio blog gli sembrerà strano vedere un post nuovo perché, veramente tanti anni fa che non scrivo niente... ma non perché non abbia voluto.
La mia valutazione dei blogs è molto positiva. Mi sembra un’ esperienza molto buona e sono sicura che, per quelli che sono stati costanti, è stata anche didattica. Quello che mi dispiace e di non aver potuto scrivere di più,ma io, personalmente, tornerebbe a proporre questa attività un’altro anno, senza dubbio.
Beh... questo mi sembra di essere un saluto definitivo perché, se non ho trovato tempo per scrivere quando era obbligatorio, mi sa che, adesso che non lo sarà più, ne troverò di meno. Nonostante, se qualche giorno ho tempo e voglia, forse vi dica qualcosa.

¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡CIAO A TUTTI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

giovedì 17 gennaio 2008

Gli amici miei

Alcun giorno vi siete fermati a pensare perché i vostri amici sono quelli che sono? E, vi ricordate di come gli avete conosciuti? Questo post è in onore agli amici miei.
Non ricordo il giorno che gli ho conosciuti, nemmeno quando siamo diventati amici; ma quello che sì che ricordo è che ho cominciato ad andare con loro perché Miriam, una mia amica di quelle che conosci da sempre, a volte usciva con loro e me gli ha presentati. La verità è che, se sono sincera, prima non mi piacevano molto; ma dopo, poco a poco, ho cominciato a conoscergli ed a volergli bene.
Adesso facciamo un bel gruppo tutti insieme. Nella diversità, facciamo un tutto dove ognuno ha le sue cose, buone, sì, ma anche brutte, che ci completa.
Oggi, anche se dal mio compleanno la mia mamma è arrabbiata con loro, sono molto contenta d’avergli conosciuti perché, cosa faremmo senza amici??

venerdì 28 dicembre 2007

***¡¡¡¡ FELICE ANNO NUOVO !!!!***



Ed allora, un altro anno è passato e tutti faranno dei propositi per l’anno nuovo. Quelli propositi belli e con tanta buona fede che dopo nessuno compie e io vi raccomando: non fare propositi impossibili, neanche troppi; siete realisti perché è nelle vostre mani il podere di fare che quest’anno non sia rutinario e noioso, solo bisogna sapere come farlo... e adesso CHE COMINCI LA FESTA!!!

domenica 9 dicembre 2007

*=iL Re della caSa-->>


Ciao! Vi presento il mio cane. È carino, vero?
Il mio cane si chiama Toby e tra poco compirà 13 anni. La sua storia è curiosa, vi la spiegherò: io avevo 4 o 5 anni e facevo l’ultimo corso della scuola dell’infanzia. Io avevo sempre voluto un cane perché a me piacciono tantissimo gli animali (quando ero molto piccola volevo diventare massaia e tra poco, questa idea ha sviluppato a veterinaria e da quel momento ho voluto sempre esserlo.)
Faceva 3 o 4 giorni che mio padre, quando mi veniva a prendere a scuola, vedeva il mio cane in strada, da solo e triste... finché un giorno ha deciso di raccoglierlo e lo ha portato all’uscita di scuola. A me non ha detto niente e quando io sono uscita ho visto una ragazza con un cucciolo in braccio e sono andata ad accarezzarlo. Il mio papà mi ha chiesto, ti piace? E seguitamente mi ha detto che era nostro. Non potete immaginare l’allegria che ho sperimentato quando ho sentito questo.
Abbiam portato il cane a casa e la mia mamma ha detto: questo cane domani se ne va da qui! Io non voglio mettere in dubbio la capacità di convinzione della mia mamma, ma... fa 13 anni che il cane vive in casa. Forse è che lei ha una concezione di tempo peculiare. Non lo so ma, sia come sia, io sono contenta di che domani non sia ancora arrivato. La verità è che tutto il merito è del mio cane. Lui è molto intelligente e solo entrare a casa, ha saputo a chi doveva guadagnarsi se voleva continuare là cosicché lo primo che ha fatto è stato correre a coccolare a la mia mamma finché lei non ha potuto farlo fuori. Il primo giorno l’abbiamo lasciato essere solo nella terrazza, ma ci guardava con quella faccia di penna, con quelli occhi trasparenti che ha lui, che il secondo giorno l’abbiamo già lasciato passare in cucina. Adesso è, se vi sono sincera, il re della casa.
Il nome è semplicemente una promessa. Una di quelle promesse che si fanno da piccolo, non ricordo neanche a chi se l’ho fatta, ma quello che sì che ricordo è che ero in un parco con un mio amico e che abbiam detto che, se qualche volta avevamo un cane, io lo chiamerebbe Toby e lui Tod, perché fossero così amici come quelli del film di Disney.
È guardate la foto. Questo Toby è un santo. Mi lasciava fargli delle foto tipo questa, giocava con noi, sempre voleva che lo coccolassero e, inoltre, quando è arrivato, non pigiava quando fregavamo la casa e nemmeno si faceva della pipì. Aveva solo quattro mesi! E se qualcuno ha avuto cane, saprà che a quest’età, tutto quello che faceva il mio cane non era normale solo che... aveva stato educato a colpi.

sabato 17 novembre 2007

QUANDO IO ERO PICCOLA...

Io sono sempre stata una bambina molto alta. Da piccola, facevo 20 cm più dei miei compagni di classe e la gente pensava che avevo più anni di quelli che avevo in realtà. (Quando Nyota mi è conosciuta tanto tempo fa, ha pensato che ero maggiore di sua figlia, che ha tre anni di più, e che io, poveretta, ero un po’ stupidina perché, chiaro, ancora non riuscivo a parlare con fluidità). Ero molto vivace e sveglia e... anche abbastanza birichina. La mia mamma mi diceva sempre che ero come il cavallo d’Attila; che per dove passavo, non tornava a crescere l’erba.
Quando ero piccola, c’era una cosa che mi piaceva tantissimo: quando pioveva molto, indossavo l’impermeabile e scendevo in strada. Là non c’era nessuno e tutto era bagnato e pieno di fango. A me piaceva giocare con il fango, bagnarmi e correre per le strade solitarie saltando dentro le pozze, e quando ero già stanca, salivo a casa, mi facevo la doccia ed indossavo il pigiama per cenare ed andare a letto calda.Con r
iguardo agli altri giochi, giocavo con animaletti di plastica spesso da sola, perché non mi piaceva giocare con mio fratello perché non mi lasciava fare che gli animali parlassero; diceva che, in realtà, gli animali non parlavano,ed, inoltre, quando ero a scuola, giocavo sempre con i bambini perché non mi piacevano le bambine. Le bambine si arrabbiavano spesso per stupidità che a me non m’importavano per niente e, invece, io giocavo volentieri a calcio con i bambini, salivo sugli alberi e cose così...
Fisicamente non sono cambiata molto, sono cresciuta un po’,è chiaro, ma, a parte di questo, beh... sì, da piccola avevo i capelli lisci ed adesso gli ho ondulati e, inoltre, da piccola ero cicciona ma, quando ho fatto il cambiamento, sono dimagrita.
In soma, posso dire che, la conseguenza di tutto questo sono io, l’Alba che conoscete.

sabato 20 ottobre 2007

<--Siamo campioni dil mondo*]>>


video


Finalmente ho conseguito di postare il mio primo post!! La verità è che pensavo d’iniziare colla foto dell’anno scorso ma mi hanno detto che qualcuno mi aveva rubato l’idea ( e non guardo nessuno...) Cosicché, alla fine, ho deciso di mostrarvi il ricevimento che mi hanno fatto l’anno scorso quando sono andata in Italia per prima volta... Cosa vi sembra? Neanch’io pensavo che mi amassero tanto ma... chissà?
XD, no, dai, adesso sul serio, questo è il giorno che la selezione italiana è arrivata a Roma dopo avere vinto il mondiale di calcio ed ha coinciso col giorno che anche noi siamo arrivati a Roma. Abbiam avuto la sorte di potere vedergli ed è stato emozionantissimo!!
A proposito, chi diceva che gli italiani non sapevano l’inglese?XD


E per se non sapevate ancora chi gioca nella selezione italiana, vi mostro dei foto molto interessanti... decidete chi vi piace di più e votate!!!

Zambrotta, Cannavaro,Totti, Perrota, Gattuso